Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

scuola_crocifissoPonti Pd: "Il centrodestra in Consiglio provinciale di Monza ha votato un proprio ordine del giorno sulla sentenza europea sul crocefisso nelle aule scolastiche italiane, rifiutando di sottoscrivere insieme all'opposizione, che si era detta più che disponibile, un documento unitario per fare sentire al governo e all'Europa la voce contraria di tutta la Brianza".



Lo dichiara Gigi Ponti, Capogruppo del Pd in Consiglio provinciale di Monza e Brianza, dopo il voto di ieri sera in Consiglio sull'odg presentato e votato dalla maggioranza di centrodestra sulla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo che chiede la rimozione del crocefisso nelle aule scolastiche.

"La maggioranza - continua Ponti - ha voluto mettere il proprio marchio di fabbrica sciupando in modo incomprensibile un'occasione per far sentire, su un simbolo come il crocefisso, che non dovrebbe dividere ma che al contrario dovrebbe ispirare comportamenti più aperti e disponibili, una posizione unitaria, senza distinzioni di parte, che sostiene il ricorso annunciato dal governo contro la sentenza".

Monza, 6 novembre 2009 - L'Ufficio stampa

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?