Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

logo_agora_smallLa presentazione del progetto, al Liceo Carducci di Milano, è avvenuta in un'aula magna gremita dove, insieme ai professori e a tantissimi ragazzi c'era  un pubblico che veniva dalla città e anche da fuori.

L'accoglienza era affidata agli studenti, che subito ci hanno indirizzati alla mostra di libri sul viaggio, tema degli incontri.

Giuseppe Laterza è l'anima di questo ambizioso programma, e, illustrandolo, ha detto che lo scopo che si propone è quello di far essere la scuola luogo di incontro per una cultura condivisa, luogo di libera discussione e di produzione culturale, aperto a tutti.

Era consolante vedere come questo concetto fosse condiviso da gente che si è spesa ai vari livelli per convinzione, professori e ragazzi in testa.

Un editore, nove scuole italiane in sei città, sono in rete. Il programma e gli atti su www.agorascuolalaterza.it

I due licei milanesi, Carducci e Virgilio, fanno da apripista per un calendario che da gennaio sarà più strutturato. Una tessera darà diritto a partecipare agli incontri in tutte le sedi previste.

L'appuntamento del 19 ottobre è stato con Ferruccio De Bortoli, che, come è stato sottolineato, oltre a scrivere bene, comunica bene e in modo coinvolgente.

Viaggio nell'Italia che cambia attraverso la storia de il Corriere per sondare quale sia la vera identità italiana al di là delle contraddizioni e delle miserie contingenti. De Bortoli ha invitato a pensare l'Italia, a pensarla in Europa, ad avere visione e progetti per il futuro, attingendo alle migliori tradizioni ereditate da politici, imprenditori, cittadini. Ha citato tre libri a fondamento di ciò, Preferirei di no, di Giorgio Boatti, sui dodici professori universitari che soli rifiutarono di firmare il manifesto fascista, il Manifesto di Ventotene,di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, che dal confino progettavano l'Europa, pensare l'Italia di Aldo Schiavone e Ernesto Galli Della Loggia.

La discussione che è seguita era vivace e spontanea. Un'ora e mezzo molto intensa.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?