Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

pedalata-partigianaSvegliarsi presto la domenica mattina avrebbe potuto essere un ostacolo alla partecipazione, così evidentemente non hanno pensato i numerosi cittadini, monzesi e non, convenuti per partecipare alla “Biciclettata Partigiana” di domenica 17 aprile, consueto appuntamento organizzato dall’A.N.P.I., assieme ai ragazzi del F.O.A. Boccaccio, all’interno delle manifestazioni di celebrazione del 25 aprile.

Il percorso come sempre ha utilizzato le lapidi poste in diversi punti di Monza a ricordo di partigiani ed eventi della resistenza (lapidi spesso lasciate in stato di grave abbandono), per costruire un “percorso della memoria”, per non dimenticare il sacrificio di tanti che hanno combattuto per i valori dell’antifascismo e della libertà. Il percorso è partito dalla piazza antistante la Circoscrizione 3 per poi snodarsi tra le vie della città, concludendosi infine al Circolo Cattaneo in via Vittorio Veneto, sede cittadina e provinciale dell’A.N.P.I.

Folta è quindi la folla dei partecipanti ma soprattutto dei giovani, a partire dalla presenza di una numerosa comitiva di piccoli scout, a testimonianza di come l’A.N.P.I. voglia prima di tutto parlare alle nuove generazioni.

pedalata-partigiana

Giovani che saranno coloro che un giorno avranno in mano i destini dell’Italia e dovranno sapere come questo paese è diventato una Repubblica e quali sono i suoi valori fondativi, affinché li possano coltivare in modo da rendere il sacrificio di tanti partigiani non vano.

I sentimenti che prevalgono sono quelli della commozione ma anche della gioia, perché è bello trovarsi in tanti, giovani e meno, ed accorgersi di condividere i valori che accomunano noi italiani e che fanno sì che il 25 aprile sia una festa, una festa di tutti gli italiani.

Il Partito Democratico, a partire dal suo statuto, si riconosce in questi valori, gli stessi presenti nella costituzione: per questa ragione, come ricordato dal Segretario cittadino Marco Sala in occasione dell’ultimo congresso A.N.P.I. locale, ringrazia e sostiene l’associazione partigiana per il lavoro che ha fatto è farà per diffonderli e per il suo ruolo di custode di eventi, tragici e gloriosi, ma fondanti del nostro essere italiani.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?