Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Largo_ai_giovani

Veramente l’importo preciso impegnato dalla giunta comunale di Monza è di 249.000 euro, destinati ai giovani, per attività di ANIMAZIONE e SOCIO-EDUCATIVERIVOLTE AI GIOVANI tra i 16 e i 25 anni, realizzate dai giovani stessi anche con la collaborazione di adulti, purché appartenenti al terzo settore, cioè “soggetti organizzativi di natura privata volti alla produzione di beni e servizi a destinazione pubblica o collettiva (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni di volontariato, organizzazioni non governative, ONLUS).

Anche le associazioni iscritte nell’albo comunale di Monza o nel registro dell’associazionismo e volontariato di Monza e Brianza; le scuole medie superiori; l’Università; tutte queste posso accedere al bando per la preselezione dei progetti.

Dunque succede questo, come ben spiegato dal sindaco Roberto Scanagatti:

La grande novità, considerando superati e obsoleti i centri di aggregazione giovanile CAG, sta nel vedere l’universo giovanile come PARTECIPAZIONE, CO-PROGETTAZIONE E CO-PROTAGONISMO. Se veicolata bene, la proposta – pur sperimentale, innovativa e da verificare - dovrebbe fornire risultati eccezionali, come avvenuto per i corsi delle circoscrizioni: i giovani siano visti non solo e non tanto come fruitori ma come co-protagonisti”.

Rafforza il concetto l’Assessore agli affari generali, alla partecipazione ed alle politiche giovanili Egidio Longoni: “Sviluppare le competenze dei giovani, spendibili nel mondo del lavoro; le competenze del saper fare, non conoscenze generaliste. Per dare ai giovani spazi di progettazione, come anche previsto dalle direttive europee e anche con uno sguardo all’Expo-2015, con più di 50 giovani impegnati nel civile.”

Ed ecco nei dettagli il bando di cosa fare per presentare i progetti e ottenere le quote, variabili da 10.000 a 40.000 euro per progetto:

Attenzione alla scadenza per presentare i progetti: entro mezzogiorno di S. Valentino venerdì 14 febbraio 2014 . Invece  la realizzazione pratica dei progetti ha tempi più quieti: da giugno 2014 a domenica 28 febbraio 2016.

Un po’ di attenzione anche ad alcuni dettagli, che si trovano nel bando citato: sono ben visti i progetti di arte di strada; quelli per creare e far funzionare le reti delle sale di studio; musica, teatro e cultura organizzati come calendario e gestiti come eventi; progetti legati all’Expo-2015.

Dunque largo ai giovani e alla fantasia creativa e competente!

Video bando di co-progettazione di spazi giovanili

Documento del Bando

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?