Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Da sette mesi trenta operai, di cui due disabili, sono senza stipendio. La Fiom Cgil di Monza e Brianza ha scritto una lettera aperta a istituzioni e cittadini per denunciare la grave situazione dei lavoratori della Universalfor di Concorezzo.

Dall'inizio del 2009 l'azienda, nella quale lavorano circa trenta dipendenti, è in difficoltà economiche legate a un calo di ordinativi per effetto della crisi e per questo ha fatto ricorso alla cassa integrazione
guadagni ordinaria. "Dopo una prima fase che aveva visto la condivisione dei problemi e il raggiungimento di un accordo - si legge nella lettera, firmata dal sindacalista Moreno Rezzano - c'è stato un irrigidimento sulla rotazione del personale interessato alla cassa". Questa chiusura ha comportato il
mancato accordo sulle richieste di proroga anche per due lavoratori diversamente abili, che da aprile non percepiscono alcuna retribuzione.
"Il periodo di cassa integrazione per i mesi di maggio, giugno e luglio 2009 è stato autorizzato dall'Inps il 3 novembre, spiega Rezzano, ad oggi, però, l'azienda afferma di non sapere nulla e rifiuta di pagare i
dipendenti".

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?