Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

I due anni della segreteria di Paolo Confalonieri

Scarica il REPORT di questi due anni di lavoro.

Nell’Assemblea Cittadina di settimana scorsa, la comunicazione Paolo Confalonieri (Seg, .PD di Monza) ha ripercorso politicamente la storia del suo mandato di Segretario del Pd di Monza che scade con il prossimo congresso cittadino.

Confalonieri ha ricordato all’assemblea, quali erano i suoi principali obiettivi presenti nel suo programma, per il quale era stato eletto.

Mettere in piedi un partito nuovo, un soggetto aperto (dentro e fuori il partito) un partito inclusivo e unitario, una segreteria intesa come squadra e una relazione attiva e di ascolto con i circoli e il Gruppo Consigliare.

Un partito nel quale ognuno era chiamato a “fare la sua parte”, ognuno al proprio livello di responsabilità, insomma un partito “delle persone”, che smettesse di essere ancorato al suo passato di ex ma un partito nuovo “mescolato” per il suo futuro.

Il Segretario ha ricordato le cose fatte, presenti nel Report consegnato ai partecipanti e che permetteranno ad ognuno di farsi un proprio giudizio: positivo o negativo che sia. Confalonieri non ha nascosto le difficoltà incontrate e i disagi anche personali provati, in particolare nella stagione delle elezioni provinciali, soprattutto con la travagliata vicenda del Circolo 3 di S.Rocco.

Con l’umiltà nota a tutti, Paolo ha messo in comune le proprie difficili condizioni lavorative che a volte, gli hanno impedito di essere presente come richiesto e nel contempo di aver comunque fatto tutto quanto gli era umanamente possibile.

Confalonieri ha ricordato la bontà del lavoro di squadra della segreteria, ha espresso pubblicamente il riconoscimento positivo del lavoro che sta svolgendo il Gruppo Consiliare, ha rivendicato come esperienza originale e importante quella dei Forum tematici del Pd , Forum come luoghi delle sensibilità e delle competenze, capaci di ideare e proporre, operando anche con i consiglieri comunali.

Una grande e spontaneo applauso di tutta l’assemblea ha sottolineato la gratitudine politica e personale per il lavoro serio e competente che Paolo Confalonieri ha svolto in questi quasi due anni, con spirito tutto di servizio, come dovrebbe essere tutta la politica.

Il Report pubblicato giorni fa dal nostro sito, al di là dell’elencazione delle diverse attività e iniziative, mette in mostra un impianto di modello di partito proposto e praticato.

In questi (quasi) due anni si è operato, per quanto è possibile per fare funzionare gli organismi:

la segreteria come squadra, la relazione complementare con i circoli, il lavoro dei forum, le periodiche assemblee cittadine, il sostegno al lavoro dei nostri consiglieri di circoscrizione.

Il percorso dei congressi e delle primarie a Monza è stato molto articolato, corretto e partecipato, anche grazie al lavoro preliminare informativo svolto ed al sostegno operativo dato..

Il Pd di Monza ha operato (pur con pochi mezzi) per dotarsi di un sistema di informazione e comunicazione interno al partito ed esterno in città: la newsletter, il sito www.pdmonza.org, i manifesti affissi e i periodici gazebo informativi in centro e in periferia.

I comitati elettorali, con la collaborazione tra struttura cittadina e i circoli, si sono trovati a spendersi con generosità in iniziative, volantinaggi e sostegno alla candidatura di Veltroni prima e di Ponti l’anno dopo.

Una attenzione particolare c’è stata riguardo a campagne specifiche generali, come nel caso della Riforma Gelmini e sui temi del Lavoro.

Stessa attenzione si è avuta sui temi locali: in occasione dei Bilancio comunali, per il Parco e la Villa, sull’Urbanistica e le Politiche Sociali, compreso un percorso originale come quello dell’iniziativa “In Ascolto di Monza” rivolto alle associazioni cittadine

Infine il Pd di Monza ha offerto molte occasioni di riflessione politica di buon livello, organizzando iniziative pubbliche cha hanno visto passare da Monza un personale politico significativo: D’Ambrosio, Realacci, Ichino, Draghi, Garavaglia, De Biase, Tenaglia, Morando etc.

Non sono mancate le presenze ludiche con “I giorni del PD” e con la presenza alla Festa Democratica del Pd Brianza

Quasi due anni di un PD di Monza come un “Cantiere aperto”, che nel vicino futuro, avrà bisogno di continuare nel suo lavoro ma anche di essere innovato e modificato in meglio.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?