Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Logo_novaluna

Nel dibattito interno dell’associazione, teso alla scelta degli argomenti da sottoporre ai cittadini monzesi, attraverso gli incontri che vengono da qualche anno organizzati periodicamente, ha prevalso la politica.

Troppe novità negli ultimi tempi meritano un’analisi distaccata, lontano dalle polemiche quotidiane, per farci comprendere le prospettive cui andiamo incontro.

C’è solo l’imbarazzo della scelta tra gli avvenimenti dell’ultimo anno: il declino della Lega, il successo dei grillini, le difficoltà della formazione di un partito conservatore “europeo” (Monti), la crisi dei grandi partiti, seppure temperata da un (ancora) consistente consenso.

Oppure, sotto un altro punto di vista: le larghe intese, il ruolo (“inusuale”) assunto dal Presidente della Repubblica, il tentativo di modificare la Costituzione con la maggioranza semplice delle due Camere (chissà cosa sarebbe successo se fosse stato così quando governava il Cavaliere col supporto della Lega!), il nuovo ruolo del web in politica, il minor (auspicato) intervento della Chiesa nella politica italiana etc. E scusate se è poco!

Insomma, tutto si muove e stavolta, visto anche il contesto in cui stiamo vivendo (crisi economica diffusa ma di particolare gravità in Italia, i nostri vicini a sud sempre ad un passo dalla destabilizzazione, migrazioni incessanti) sarà difficile che “tutto cambi perché niente cambi.”

Allora sarà utile ascoltare degli osservatori della realtà italiana per capire cosa può esserci nel nostro futuro prossimo. E voilà, “il catalogo è questo”:

Una serata a parlare di nuove forme di comunicazione politica, e principalmente di web, a cura di Paola Bonini, giornalista e specialista di media digitali, e Ivan Berni, anch’egli giornalista, di Repubblica e Prima Comunicazione   -  Giovedì 24 Ottobre ore 21 Sala Maddalena

in una seconda serata Gustavo Zagrebelsky e Gherardo Colombo esprimeranno le loro opinioni su “Quale democrazia per l’Italia”. Zagrebelsky, giurista e presidente onorario di Libertà e Giustizia, e Gherardo Colombo, ex magistrato, attualmente presidente di Garzanti Libri, si battono per affermare la validità della Costituzione del 1948. Effettueranno un’analisi critica dello stato attuale della democrazia in Italia;- Venerdì 8 novembre ore 21 Aula Magna Università (via Cadore, Monza)

infine, Gianfranco Pasquino,  politologo, ha scritto recentemente un libro, che presenterà nella terza serata, nel quale si dichiara pessimista sul futuro dei partiti, così come li abbiamo conosciuto fino ad oggi – 21 novembre. ore 21 Sala Maddalena

Le serate avranno un’anteprima il 21 ottobre alle 18 al Binario 7: Elio De Capitani, attore e regista teatrale, presenterà il ciclo di conferenze e commenterà l’ormai famoso video “Gaia” di G. Casaleggio.

Come si vede nessun politico tra i relatori, Piuttosto esperti di comunicazione, di diritto, di scienze politiche, comunque rappresentanti della società civile da cui sarà lecito aspettarsi una meditata critica, con particolare prospettiva storica sull’ultimo ventennio, alle forze politiche attuali. Perché nella comunicazione (anche politica) il “format” ha preso il sopravvento sul contenuto del messaggio? Il ventennio berlusconiano, come dice Letta, si è veramente chiuso? Le larghe intese sono uno sbocco positivo o solo una “messinscena della politica”? Il Partito Democratico (e anche il PDL) riuscirà a sopravvivere senza implodere? Sarà interessante sentire cosa ne pensano in merito i relatori.

Un programma da non perdere!

Il programma completo del Ciclo “Democrazia tra crisi e futuro”:

www.novalunamonza.it

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?