Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

CuperloUnire il partito per Unire l'italia è la frase con cui vorremmo iniziare a ricostruire qui a Monza il partito in cui crediamo, il Partito Democratico che serve al Paese.Vorremmo uscire dalla stagione di un leaderismo solitario ed entrare nel merito dei nostri compiti riscoprendo la forza di dire chi siamo, in cosa crediamo e per cosa ci battiamo. È necessaria una nuova visione. Un nuovo equilibrio fra economia, società, ambiente e istituzioni. E il Partito Democratico che vogliamo deve pensare in grande.

Deve progettare il futuro oltre le contingenze e ha bisogno di una guida che si dedichi a tempo pieno, con passione ed esperienza.

Sosterremo Gianni Cuperlo coltivando l'ambizione di parlare a tutti, ma useremo le nostre parole da riscoprire e da cercare con la curiosità di chi si apre a un mondo che è già cambiato e dovrà cambiare ancora.

Perché non esiste cambiamento vero senza il coraggio e la profezia della sinistra e non esiste il Pd senza la confluenza di tradizioni, culture, percorsi diversi. Dobbiamo quindi riannodare i fili della sinistra più diffusa, del pensiero critico e delle donne e di una coraggiosa radicalità cattolica per un partito che sia:

  • Comunità, che distingua la figura del candidato premier e del segretario, che non si annulli nelle istituzioni, ma che sia il frutto della condivisione di destini per tornare a essere vicini alla nostra gente.
  • Radicato, non burocratico, con organismi più snelli, in grado di discutere e decidere, con un'ampia rappresentanza eletta dai territori.
  • Partecipato, che rilanci il ruolo dei circoli con un maggiore investimento di risorse sui territori e che preveda consultazioni periodiche, anche referendarie.
  • Dinamico, al passo coi tempi, sempre connesso e all'avanguardia: un "partito rete".
  • Molteplice, ricco di storie, aperto alla collaborazione di associazioni, movimenti, comitati civici, che dia voce a molti settori, economici e sociali, oggi privi di rappresentanza e sia espressione di un'Italia interculturale.
  • Pronto, che prenda le decisioni giuste e dia valore al merito, che investa sulla formazione di iscritti, militanti e dirigenti: tornare a conoscere per tornare a capire.
  • Coerente, che abbia il coraggio di dire chi siamo, in cosa crediamo e per cosa ci battiamo; che sappia comunicare i propri valori al Paese e sappia ricondurli ogni giorno nelle proprie azioni nella realtà.
  • Trasparente, che dia conto in maniera chiara e accessibile dell'uso delle risorse, dell'entità dei compensi, della coerenza con cui si perseguono gli obiettivi, in piena onestà.
  • Europeo, che scelga l'Europa come dimensione del nostro futuro e si collochi, anche con una parte della propria segreteria a Bruxelles, nel solco della sinistra europea per costruire il partito unico dei progressisti, dei democratici e dei socialisti europei che è, insieme, premessa e conseguenza della strada verso gli Stati Uniti d'Europa.

Con il suo programma Cuperlo ha scelto di raccontare le radici della crisi che ha investito l'Europa e l'Occidente, indicando i principi sui quali fondare una diversa cultura politica del PD, della sinistra e descrivendo il profilo.

Porteremo il documento programmatico nei circoli, li confronteremo con movimenti e comitati, con le associazioni della legalità e del civismo, coi mondi del lavoro, le forze economiche, sociali, professionali. E innanzitutto con i giovani e le donne. Racconteremo la nostra visione del tempo e, con umiltà, ascolteremo voci e bisogni che spesso vivono fuori da noi.

Alla fine usciremo da questo percorso arricchiti in ogni senso, ma soprattutto avremo raccolto i semi di quell'alternativa – di quel nuovo centrosinistra – che dovrà candidarsi a guidare l'Italia per i prossimi anni.

Il nostro PD – il tuo PD per il Paese di tutti – sarà credibile perché largo, aperto, inclusivo. Sarà – questo vorremmo – il partito che abbiamo sperato, immaginato e che adesso è tempo di costruire.

Anche a Monza con il nostro Comitato vogliamo contribuire alla costruzione di questo progetto fondato sulle idee e sulle persone capaci di attuare il progetto senza tanti proclami e annunciazioni, semplicemente proponendo una buona e sana politica.

Ci troviamo alla prima Assemblea pubblica per Cuperlo.

Giovedi' 7 Novembre 2013, alle 21

 nella sede del Pd, via Arosio 6, monza

Comitato Monza per Cuperlo

Referenti: Marco Francesco Addivinola & Cecilia Veneziano

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?