Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

patto-civico-presidente-lombardia

Sabato 15 si ritorna a votare per le Primarie che in questo caso sceglieranno il candidato per governare la Regione Lombardia per il “Patto civico lombardo”.

Solo quindici giorni fa in tutto il paese ed anche a Monza, milioni di persone hanno partecipato alle primarie per il candidato premier, dimostrando che una “altra democrazia” è possibile nel tempo dei partiti e dei movimenti personali.

Sabato siamo richiamati al votp “primario” che per Monza significa farlo per la quarta volta nel 2012.

Tempi molto brevi per l’informazione e per la campagna dei candidati, la vigilia ormai prossima delle feste e il rischio di saturazione, sono gli ostacoli che dovremo superare nella giornata di sabato.

Nessuno si illude in Regione ed a Monza di ripetere i numeri delle nazionali e le aspettative sono realiste per una partecipazione molto più ridotta. La dimensione della presenza ai seggi misurerà comunque un dato politico importante.

Riassumo brevemente le tre “buone ragioni per andare a votare nei 7 seggi predisposti a Monza:

Democrazia:

pur nelle difficoltà richiamate, le primarie regionali offrono agli elettori uno spazio di democrazia che gli permette di scegliere il proprio candidato per diventare Presidente della regione, a differenza del passato, quando la candidature veniva decisa dalle sole segreterie dei partiti

Patto civico:

il Pd regionale con altre forze politiche ma soprattutto con associazioni e movimenti della società civile hanno voluto creare il “patto civico” come uno spazio più largo della sfera dei partiti e dello stesso solo centrosinistra. Per vincere in una Regione come la Lombardia, è necessario costruire una alleanza con la società più ampia.

Chiudere la stagione Formigoni: l

la possibilità di chiudere definitivamente con la ventennale stagione clientelare e corrotta del “celeste” è alla nostra portata ma Alberini da una parte, Maroni dall’altra e ancora di più se rinsalderanno una alleanza di centrodestra, fa sì che la sfida sarà molto dura e difficile.

Siamo chiamati quindi a partecipare, scegliendo non tanto chi “ci è più vicino o simpatico” ma chi secondo noi è in grado di proporsi dopo le primarie come candidato vincente  dopo le primarie.

Partecipare e scegliere anche come prima affermazione che sarà possibile mandare a casa il centrodestra e ritornare dopo tantissimi anni a governare la nostra regione.

Un'altra Regione Lombardia è possibile, dipende ancora una volta da noi!

Per come e dove votare a Monza:

http://pdmonza.org/pd-monza/3059-scegli-tu-il-candidato-presidente-sabato-15-dicembre-le-primarie-regionali.html

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?