Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

incidente_monza_in_biciComunicato dell’Associazione Monza In Bici.
MonzainBici registra con profonda tristezza un incidente mortale occorso ad un ciclista a Monza, in viale Romagna, perchè investito da un camion del movimento terra.

Pare che non sia il solito vecchio incidente dell'"angolo morto" che questi mezzi hanno, se non possiedono uno specchietto ad integrazione di quello di serie, perchè i due mezzi, la bicicletta e il camion, provenivano da due sensi diversi e quest'ultimo svoltando ha investito il ciclista.
Ma sarà da verificare tutta la dinamica di questa ulteriore tragedia.
Oltre a registrare statisticamente questo ennesimo incidente mortale, vogliamo essere vicini alla famiglia toccata da questo lutto che si  sarebbe potuto probabilmente evitare se alcune delle nostre proposte fossero state, in passato, ascoltate.

Il presidente di Monzainbici Giuseppe Piazza
dichiara: non possiamo quindi che ribadire ai nuovi Amministratori del Comune di Monza quanto da molto tempo abbiamo chiesto senza ottenere risposte:
1 - unire le ciclabili esistenti per iniziare a dare percorsi sicuri ai cittadini che scelgono la bicicletta per i loro spostamenti, collegando adeguatamente i quartieri con il centro ed i punti nevralgici della città (stazione, ospedale, centri di aggregazione commerciale e ricreativa).
2 - fare manutenzione perchè le ciclabili attuali presentano fondi sconnessi e pieni di buche, mancanza di segnaletica, vegetazione che le invade
3 - adeguare il numero delle rastrelliere per le biciclette
4 - istituire il bike sharing e la bicistazione
5 - ma la scommessa ancora più importante sarà la moderazione del traffico che si ottiene con la diffusione delle zone a 30 Km/ora, come richiesto anche dalla Comunità Europea, e costruendo rialzi della carreggiata e chicanes per interrompere i lunghi rettilinei.

Tutto questo per redistribuire gli spazi dedicati ai mezzi motorizzati ed alla mobilità dolce (pedoni e ciclisti) che è ormai una scelta irreversibile per ragioni  sociali, economiche e di sanità pubblica e deve quindi essere incentivata.
Il compito degli Amministratori Locali è quello di salvaguardare la vita e la salute di tutti i cittadini, invertendo il trend attuale e facendo  diventare Monza una città a misura di pedoni e ciclisti nella quale sia consentito, con limitazioni, anche il transito dei mezzi a motori.
Qualunque iniziativa non potrà garantire l'azzeramento di questi incidenti, ma la probabilità che qualcuno muoia solo per aver scelto il mezzo di locomozione più intelligente che ci sia, sarà notevolmente ridotta.
Riponiamo molte speranze che questa volta, sensibilità e cultura, alberghino in questa nuova Amministrazione, per raggiungere gli scopi per cui è nata la nostra Associazione.

Massimo Benetti
Ufficio Stampa Monza In Bici

Fonte Foto: MBNews.it

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?