Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Renzi appelloPer un Governo accusato di mancato impegno nell’evasione fiscale il risultato “non è male”. Nel 2014 il Fisco ha recuperato dall'evasione 14,2 miliardi di euro, una cifra record che segna un aumento dell'8% rispetto al 2013.

Tale somma, ha spiegato il direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi, e' stata costituita per 8,1 miliardi dai risultati delle attivita' di controllo e per altri 6,1 miliardi dalle attivita' di liquidazione.

Si tratta, sottolinea una nota di "un dato significativo che si inserisce in un consolidato trend positivo che ha visto nel 2014 crescere di oltre il 220% le entrate da contrasto all'evasione rispetto ai 4,4 miliardi del 2006, anno in cui e'stato inaugurato il sistema di misurazione basato sugli incassi".

Tuttavia, "l'evasione fiscale è ancora troppo alta ma stiamo riuscendo a ridurla" ha dichiarato la Orlandi nella conferenza stampa di presentazione dei risultati dell'Agenzia el 2014. Al contempo, nel 2014 l'Agenzia delle Entrate ha restituito 13 miliardi di euro ai contribuenti. Inoltre, ha spiegato la Orlandi, sono stati riconosciuti in pochi mesi 585mila rimborsi, per un importo di 430 milioni di euro, ai contribuenti che hanno perso il lavoro.

L'Agenzia delle Entrate "svolge un'attivita' a servizio del Paese", ha sottolineato il direttore illustrando gli ultimi traguardi della digitalizzazione del fisco, come la dichiarazione precompilata, con la quale "viene messa in discussione la logica secondo il quale il cittadino deve compilare tutto" e si dice addio a un "730 lunare". Orlandi ha ricordato come abbiano superato quota 10 milioni le tessere sanitarie distribuite nel 2014, quasi tutte nel formato 'Carta nazionale dei servizi', mentre sono stati piu' di 233 milioni i modelli di pagamento F24 gestiti nel 2014.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi commenta con un tweet “Il 2015 anno record nel recupero sull’evasione fiscale (quasi 15Mld €) Un abbraccio a chi ci definiva “filo-evasori! #lavoltabuona”

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?