Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

BuonoFamiglia2

"La distribuzione in periodo elettorale della prima tranche del buono famiglia con tanto di presenza della stampa è una pesante caduta di stile da parte di Formigoni e dell'assessore Boscagli, tanto più che se ne prevedeva l'erogazione a partire dal 16 marzo e direttamente su conto corrente".

 

Interviene così Sara Valmaggi a commento della iniziativa pubblica di erogazione del contributo riservato ad una parte delle famiglie lombarde numerose.
"Il buono famiglia deciso dalla Regione - spiega ancora Valmaggi - è riservato solo alle famiglie con almeno tre figli minorenni di cui uno inferiore ai sei anni e, quindi, solo al 10% delle 140.000 famiglie numerose lombarde. Se a questo aggiungiamo che chi ne ha diritto deve affrontare un percorso complesso e burocratizzato, possiamo immaginare quale risultato si otterrà! Come abbiamo sempre sostenuto, la soluzione per le famiglie lombarde è poter poter contare su servizi efficienti e diffusi, a partire dagli asili nido che anche nella nostra regione sono ancora insufficienti. Su questo tema è da tempo depositato un nostro progetto di legge finalizzato al sostegno per la realizzazione e gestione di una rete rafforzata di asili nido e servizi per l'infanzia che dovrebbe essere immediatamente discusso".

 

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?