Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

referendum_pdLo Statuto del Partito Democratico - in particolare all´Art. 27 - prevede, oltre alle primarie,
un altro strumento di partecipazione aperto a tutti gli iscritti, agli elettori e ai simpatizzanti: il referendum.

A differenza delle primarie, però, nei quattro anni di vita del Partito Democratico, mai nessun referendum è stato indetto.
A meno di un anno dalle elezioni politiche del 2013, proponiamo quindi di convocare una serie di referendum che permettano a tutti gli elettori di esprimersi su tematiche politiche e di programma.

I quesiti sono 6:

1 - Riforma fiscale
2 - Reddito minimo
3 - Incandidabilità dei condannati
4 - Stop al consumo di suolo
5 - Universalità del diritto al matrimonio civile
6 - No ad alleanze con chi governa o ha governato con il Centrodestra

Per poterli presentare, tra le diverse ipotesi statutarie, abbiamo optato per la raccolta di firme, che dovrà raggiungere almeno il 5 per cento degli iscritti al Partito Democratico (poco più 30000 firme per ognuno dei 6 quesiti).

Saranno in forma deliberativa e ciò significa che, se i quesiti verranno approvati dagli elettori, il partito dovrà adottare quei temi in agenda.

Ai referendum potranno votare liberamente tutti gli elettori del PD, non solo gli iscritti.

Per questo motivo proponiamo che i referendum si tengano nello stesso giorno delle Primarie per la scelta del candidato premier e, auspichiamo succeda, a quelle per la scelta dei candidati al Parlamento. Nella speranza, ovviamente, che in questo modo i nostri elettori possano scegliere in un solo week-end candidato premier, candidati al Parlamento, e programma di governo.

Perchè chiedere i referendum?
Per lo stesso motivo per cui chiediamo che i nostri elettori possano votare alle primarie per i candidati alla premiership e al Parlamento: perché in una situazione di grave crisi del Paese, crediamo sia utile che il Partito Democratico usi tutti gli strumenti della partecipazione, coinvolgendo la sua base e precisando la sua proposta, oltre che i suoi interpreti, al di fuori di logiche politicistiche.

Chi desidera firmare può farlo contattando:

Marco Lamperti (cell. 392.8989727)
Tina Colombo ( cell. 333.7113244)
Anna Zunin (cell. 348.5166363)
Mariella Baldussi (cell. 347.1450566)
Daniela Colombo (cell.347.3816558)

Per maggiori informazioni sui sei quesiti vi invitiamo a visitare il sito www.referendumpd.it,
a scaricare le schede di presentazione dei 6 quesiti referendari
e la guida completa "SeiReferendumPD" in formato pdf.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?