Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

lista_pd_monzaSabato è convocato il primo Consiglio Comunale dell’”era Scanagatti” con la maggioranza del centrosinistra. I nostri 15 consiglieri comunali (ad oggi) sono:
Antonio Marrazzo, Marco Sala, Egidio Longoni, Andrea imperatori, Paolo Confalonieri, Carmine Bubba, Marco Lamperti,Donatella Paciello, Xenia Marinoni,Tommaso Cereda,  Elio Bindi, Franco Monteri,Basilio Pugliese, Alberto Pilotto,  Leonardo Braccio

La Lista del Pd presentata alle Amministrative di Monza è stata composta con l’obiettivo di vincere alcune importanti scommesse..

Una lista del Pd di Monza, con una forte connotazione di innovazione e ricambio generazionale, una valorizzazione dei “mondi professionali” che parlassero alla città, dare continuità ad alcune esperienze precedenti e infine favorire la presenza femminile in consiglio comunale..

Una volta aperte le urne, possiamo ben dire che quella coraggiosa scelta ha permesso di vincere quelle scommesse, salvo quella che riguardava una  adeguata presenza di donne in consiglio.

Aver eletto 15 consiglieri del Pd, (passato dal 20% del 2007 al 25% del 2012) è già di per se un grande risultato politico che conferma il nostro gruppo , come quello preponderante all’interno della maggioranza (2 IdV e Città persone – 1 Sel).

Un risultato  che ci gratifica ma che ci deve anche responsabilizzare, per il ruolo di gruppo guida della maggioranza.

Innovazione, ricambio generazionale, esperienza

Il dato anagrafico in sé non dice tutto ma è anche vero che se l’obiettivo era anche quello di rinnovare la classe dirigente della nostra città l’obiettivo è stato raggiunto.

Nel Gruppo Consigliare precedente avevamo 4 consiglieri dai 60/65 anni di età, 4 dai 55 ai 60 e un solo 40enne.

Nel nuovo gruppo, abbiamo solo 2 persone oltre i 60 anni, 5 consiglieri over 50,  2 over 40 e ben 6 under 32 anni

La media del vecchio gruppo era di 58 anni, mentre quella del nuovo è di 43 anni.

Il forte gruppo degli Under del Pd (sotto i 32 anni): Lamperti, Pugliese, Braccio, Bindi, Cereda, Marinoni rappresenterà la vera novità di rinnovamento del Consiglio Comunale, che con la loro elezione smentisce l’idea di un Pd  vecchio e incapace di rinnovarsi.

Certo, in presenza di un profondo ricambio, sarà necessario che l’inevitabile inesperienza sia compensata dalla presenza di “talenti” con competenze consiliari acquisite in più anni di presenza in Consiglio.

E’ il caso di persone elette come: Marrazzo, Confalonieri, Bubba, Longoni.

Eletti che “parlano alla città”

Anche le nuove candidature provenienti dai mondi del sociale e delle “professioni”, hanno trovato gradimento ed elezioni, pensiamo alla Paciello, Sala, Imperatori, Monteri, Pilotto.

Consiglieri eletti in una lista, che ha saputo nel suo insieme parlare con i propri candidati ai vari segmenti della composizione sociale della città, se è vero che ben 6mila sono state le preferenze date alla nostra lista.

….poche donne un’occasione mancata

Erano ben 15 le donne in lista su 32 della lista eppure solo 2 sono state quelle elette (Marinoni, Paciello) e questo dovrà essere materia di riflessione per il futuro.

E’ sufficiente metter in lista tante donne per pensare che automaticamente siano elette in tante?

...il risultato sembrerebbe dire di no…ma allora quali sono le modalità che possano favorire e permettere una significativa presenza femminile?

Il partito può proporre e inserire un numero importante di donne nella lista ma sono poi le elettrici ed elettori a dare le preferenze.

In queste ore si andrà a definire e decidere la composizione della nuova squadra di Roberto Scanagatti ed è probabile che qualcuno dei nostri consiglieri faccia l’esperienza assessorile, cosa che richiederà ai primi dei non eletti (Artesiani, Valtolina,Guarnaccia) di “scaldare i motori”.

Nei prossimi giorni, il nostro gruppo dovrà decidere chi sarà il nostro Capo Gruppo, dovrà indicare alla maggioranza chi dovrà fare il Presidente del Consiglio e infine dovrà iniziare a definire un modo di lavorare che valorizzi la funzione importante del nostro Gruppo consigliare.

Al gruppo dei “vecchi” e nuovi consiglieri, l’augurio della Redazione per un buon lavoro a favore degli elettori e dei cittadini di Monza.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?