Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

fiaccolata_legaL’attesa Fiaccolata della Lega Nord di Sabato, che ha visto presente il leader maximoUmberto Bossi,quello extralarge Calderoli e il Borgomastro Marco Mariani, è riuscita a malapena raccogliere poco più di 200 persone, che per una manifestazione regionale è poco meno di niente. G

iusto per fare due esempi impietosi: per la variante al pgt l’autunno scorso erano sfilate 500 persone e due anni fa, i tanto vituperati extracomunitari erano sfilati in 600 i occasione del loro “Primo Marzo”.

Ma la manifestazione ha avuto due rilevanze, una locale e una nazionale

Locale: La lega va da sola alle Elezioni Amministrative di Monza…lo ha dichiarato Calderoli all’inizio della manifestazione e lo ha ammesso il “Marco de noialtri”, che è rimasto con il cerino in mano ed ha candidamente detto: “che adesso sarà più dura”….

Nazionale: tra un insulto e l’altro nei cori e dal palco: «Abbiamo un sogno nel cuore, bruciare il tricolore» (MA NON C’ERA IL VILIPENDIO UNA VOLTA?) , «Monti fuori dai coglioni!» «Berlusconi? sul voto ragiona come Mussolini»«I mafiosi? Gente che merita di essere fucilata!»

Il grande leader Umberto Bossi, quello delle cene con Silvio ogni Lunedì per 5 ann,i ha scaricato il Pdl, il Cavaliere e opla, si è fatto paladino di pensionati e padani…che dopo tanta Roma ladrona forse  ne ha tanto bisogno per racimolare qualche voto…ma “anche i padani ….nel loro piccolo si incazzano” (con la Lega).

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?