VENERDI’ 25 SETTEMBRE 2009 - ore 21

Sala Maddalena - Monza

 

 

Sono poco più di 2 anni che la nuova amministrazione comunale si è insediata a Palazzo. Ci sono ormai molte cose gravi per l’ambiente, ma altre ben peggiori sembrano profilarsi all’orizzonte.

In città, aree agricole di proprietà comunale verranno messe all’asta, dopo averle trasformate in edificabili con procedure di dubbia regolarità. Per il nuovo Piano di Governo del Territorio pare si stiano predisponendo pesanti modifiche per centinaia di migliaia di metri cubi di cemento. Al Rondò dei Pini un “casermone” si staglia sullo storico cannocchiale ottocentesco della Villa Reale, mentre per il Polo istituzionale ancora nulla di pubblico è stato realizzato, se non strade e svincoli.

E’ questa l’ idea di città e del suo ambiente che i monzesi vogliono?

Perché e per chi vengono fatte questo cose?

Ne parliamo con:

Giorgio Majoli – Circolo Legambiente Alexander Langer - Monza

Le aree agricole comunali a Sant’Albino e in V.le Libertà: rese edificabili e poi saranno messe in vendita. La procedura di variante è regolare?

Maurizio Oliva – Presidente Italia Nostra - Monza

Lo scempio al Rondò dei Pini. Le promesse del Sindaco di limitarlo. Le ultime autorizzazioni edilizie del luglio 2009. Atti, antefatti e misfatti.

Alfredo Viganò – già Assessore all’urbanistica del Comune di Monza

Quale idea di città e quali proposte edificatorie per le future varianti al PGT approvato un anno e mezzo fa? Dove, come e quanti saranno i metri cubi?

VENERDI’ 25 SETTEMBRE 2009 - ore 21

Sala Maddalena - Monza

Tutta la cittadinanza è invitata per informarsi e discuterne!

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?