Lo dichiarano i Consiglieri provinciali del PD: “Chi ha responsabilità di governo passi dalle dichiarazioni ad atti più concreti”

Monza, 11 settembre 2009 – “Non è una battaglia di parte e non deve esserlo, deve essere invece un impegno di un vasto schieramento che ha a cuore un simbolo di Monza e della Brianza, della Lombardia e dell’Italia. Il Gran Premio di F1 è e resterà solo quello di Monza, non c’è spazio purtroppo per un altro GP nel nostro Paese, soprattutto se fatto a spese di tutti i cittadini, e questo deve essere chiaro a tutti”.

E’ questa la posizione dei Consiglieri provinciali del Pd di Monza e Brianza, ribadita questa mattina dal Consigliere Elio Ghioni nel corso di una conferenza stampa a difesa del Gp di Monza, in cui il Pd ha sottolineato la necessità di scongiurare l’ipotesi, più che concreta, che un secondo gran premio possa disputarsi a Roma, nuocendo all’evento automobilistico e all’economia brianzola.

“Il lavoro a sostegno e a difesa di un simbolo identitario del nostro territorio e del nostro Paese, che genera un importante indotto occupazionale ed economico – continuano i consiglieri del Pd -, deve proseguire anche e soprattutto dopo l’evento di domenica prossima, quando calerà l’attenzione di media e opinione pubblica”.

“La nostra è una posizione netta – aggiungono – che chiede a tutti, soprattutto a chi ha responsabilità di governo locale e nazionale, di passare dalle dichiarazioni e dagli annunci ad atti e fatti più concreti, ribadendo che il Gp d’Italia è e può restare solo a Monza, come ricorda anche la Federazione internazionale che a suo tempo decretò lo stop ai Gp di Imola e di San Marino proprio perché nel nostro Paese non c’è spazio per altre gare di rilevanza mondiale”.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?